Stiamo cercando persone con un deterioramento cognitivo lieve (Mild Cognitive Impairment – MCI) che siano disposte a partecipare a un grande studio europeo

Lo studio si svolge in Norvegia, Finlandia, Italia e Spagna e mira a coinvolgere 1.000 partecipanti.

Lo studio prevedere di identificare chi ha un’elevata probabilità (oltre il 90%) di sviluppare la demenza utilizzando strumenti tecnologici innovativi basati sull’intelligenza artificiale (AI).

Deterioramento cognitivo lieve (MCI)

L’MCI è una condizione in cui la persona sperimenta una certa perdita di memoria, problemi di concentrazione e/o di pensiero in modo più grave che nel normale invecchiamento.

L’MCI non è la stessa cosa della demenza, poiché le persone in questa condizione sono autonome in tutte le attività quotidiane e professionali. Alcune persone con MCI possono sviluppare la demenza, ma altre possono tornare al normale funzionamento cognitivo o rimanere stabili nel tempo.

Intelligenza artificiale (AI)

L’AI si riferisce all’esecuzione da parte di programmi informatici di compiti che sono comunemente associati all’intelligenza umana. L’uso di sistemi AI sta diventando sempre più comune nella sanità (ad esempio per supportare la diagnosi o fare previsioni, raccomandazioni o decisioni). AI-MIND userà l’AI per sviluppare modelli che imitano la funzionalità del cervello umano per comprendere meglio l’MCI e creare strumenti per prevedere il rischio delle persone di sviluppare la demenza con maggiore sicurezza.

Dati

Tutte le informazioni raccolte dai partecipanti durante lo studio AI-Mind saranno mantenute confidenziali, criptate in modo sicuro e non utilizzate per scopi diversi dal progetto AI-Mind.

Guarda il nostro video sullo studio.

Ti stai prendendo cura della salute del tuo cervello?

 

Incontra Maria. Maria ha 60 anni e lavora nell'amministrazione.

 

Il suo medico le ha detto recentemente che ha una condizione chiamata Mild Cognitive Impairment. 

 

Questo non è la stessa cosa della demenza, ma alcune persone con questa condizione possono avere un rischio maggiore di sviluppare la demenza in futuro.

 

I medici attualmente non hanno strumenti appropriati per capire meglio la probabilità che le persone sviluppino la demenza ad un certo punto.

 

C'è un nuovo progetto di ricerca europeo chiamato AI-Mind che potrebbe cambiare questo in futuro. L'obiettivo di AI-Mind è quello di sviluppare strumenti diagnostici intelligenti per prevedere, in una fase iniziale, chi ha probabilità di sviluppare la demenza. 

 

Lo studio si svolgerà in Norvegia, Finlandia, Italia e Spagna, e coinvolgerà un totale di 1.000 partecipanti.

 

Maria è molto interessata a partecipare allo studio AI-Mind e a sostenere questa importante ricerca.

 

Così facendo, Maria aiuterebbe a garantire che AI-Mind sviluppi strumenti diagnostici efficaci per le persone a rischio di sviluppare la  demenza in tutta Europa.

 

Se Maria decide di partecipare, le verrà chiesto di partecipare a quattro appuntamenti in due anni. Questo significa un appuntamento ogni 8 mesi.

 

Ogni appuntamento durerà circa due ore e comprenderà 

  • una breve intervista, 
  • un test EEG - una procedura per misurare l'attività elettrica nel cervello e
  • test cognitivi sulla memoria, il pensiero, il linguaggio

 

Al primo incontro, Maria sarebbe anche chiesto un campione di sangue per aiutare i ricercatori a capire meglio i fattori genetici legati al rischio di sviluppare la demenza.

 

Ma cosa succede se Maria cambia idea? 

 

Beh, non sarebbe un problema. La partecipazione allo studio è volontaria e Maria può ritirarsi in qualsiasi momento.

 

AI-Mind è alla ricerca di persone tra i 60 e i 75 anni, che abbiano una diagnosi di Mild Cognitive Impairment o che abbiano problemi di memoria e concentrazione.

 

Vuoi saperne di più su questo studio?

 

Se è così, controlla il sito web di AI-Mind www.ai-mind.eu contatta il team di studio locale. Saranno felici di rispondere a qualsiasi domanda tu possa avere. 

 

Potresti essere in grado di partecipare se:

Se la tua risposta è stata "Sì" a tutti i punti precedenti e vuoi unirti allo studio, per favore contattaci.

Contattare

Passi da seguire

Contatta il nostro team di studio tramite il modulo di contatto qui sotto

Informi il suo medico di voler partecipare allo studio

Iscriviti allo studio AI-Mind

Verrai a visita presso il nostro sito clinico 4 volte nei prossimi 2 anni

Cosa comporterebbe la visita?

Interviste con i ricercatori

EEG (procedura per misurare l’attività elettrica nel cervello)

Test cognitivi (test di memoria, pensiero e linguaggio, ecc.) 

Un esame del sangue per identificare i fattori genetici e biologici associati al rischio di sviluppare la demenza.

Incontra Sven, il partecipante allo studio 

Ho 63 anni, ho 2 figli, sono nonno di 4 nipoti, ho studiato come elettricista e ho lavorato in un team tecnico all’ospedale Diakonhjemmet per 6,5 anni. 

Ero preoccupato per la mia memoria e sono andato dal medico di base con il problema. Volevo anche un test per documentare se c’era qualcosa che non andava. La diagnosi è stata fatta nel 2015. 

Sven Larsen sta condividendo la sua esperienza 

Quali sono stati i primi segni che qualcosa era cambiato e cosa l’ha spinta a cercare aiuto?

Dimenticanze, confusione, la preoccupazione dei miei familiari, specialmente di mia moglie.

Da quanto tempo va avanti?

Molti anni fa, prima della diagnosi,  mi sono perso due volte in contesti diversi. Una volta durante un viaggio  in Turchia, dove sono tornato alle 02.00 di notte e mia moglie era ovviamente molto preoccupata. La seconda volta, c’è stato un evento simile a casa.

Università Cattolica del Sacro Cuore – Policlinico Universitario A. Gemelli, Largo Francesco Vito, 1, Roma RM

Come ci arrivo?

Contattare

Cristina Nardulli

Frederica Lino

IRCCS San Raffaele Roma, Via della Pisana, 235, Roma RM

Come ci arrivo?

Contattare

Contattare
Nome
Cognome

FAQ

Gli studi clinici sono un tipo di ricerca che studia nuovi test o trattamenti e valuta i loro effetti sui risultati della salute umana.

Lo studio durerà circa 2 anni, con 4 appuntamenti ogni 8 mesi.

Tutti i test dello studio sono considerati sicuri e nessuno di essi è invasivo. Non ci sono rischi noti o previsti per te se ti unisci allo studio.

No, lo studio non comporta lo sviluppo di un farmaco e quindi non ti verrà chiesto di prendere un farmaco sperimentale. 

Non è necessario che le sia stato già diagnosticato l'MCI.

La partecipazione allo studio è volontaria, puoi ritirarti in qualsiasi momento. 

Ci accolleremo noi tutti i costi relativi alle procedure mediche o alle indagini eseguite in base ai regolamenti del sistema sanitario italiano, ma le eventuali spese di vitto, alloggio, viaggio e simili non saranno rimborsate e dovrete coprirle voi stessi.

La visita durerà circa 2 ore.

Vi consigliamo di visitare la nostra sede di studio con un accompagnatore (parente, coniuge, badante), che sia disposto a partecipare alle visite per tutta la durata dello studio e a fornire eventuali informazioni necessarie.

Nel caso in cui volete partecipare ma non avete una persona che possa accompagnarvi alle visite e fornire informazioni di persona, vi preghiamo di contattare il nostro team di studio per ulteriori informazioni.

Se avete la documentazione clinica potete portarla con voi.

A causa della pandemia di Covid-19, il nostro studio clinico prenderà le misure necessarie per garantire la sicurezza di te come partecipante e del nostro staff clinico. Seguiremo tutte le linee guida e i regolamenti nazionali e istituzionali aggiornati.